Primo Trofeo Birra Poletti

Oggi, 1 aprile, il circolo Arci Ritmo Lento promuove presso i Giardini Margherita, il primo trofeo birra Poletti, un’iniziativa goliardica finalizzata a far riflettere la cittadinanza sulle ennesime esternazioni del Ministro del Lavoro (link notizia: goo.gl/FIYMTP) che proprio in una scuola bolognese ha affermato che si trova lavoro più giocando a calcetto che spedendo curriculum.
L’evento ha riscosso un notevole successo sui social network: goo.gl/4hbsrh

“Abbiamo deciso di organizzare questo trofeo perché pensiamo che le dichiarazioni del Ministro offendano la maggioranza sociale che è costretta a lavorare per vivere, e che passa anni e anni tra studi, tirocini, esperienze lavorative scarsamente pagate o praticamente gratuite, con la speranza di avere un lavoro consono alle proprie aspettative e al percorso formativo intrapreso” – dichiarano i giovani di Ritmo Lento – “Le parole del Ministro sbeffegiano i nostri sacrifici perché stanno a dirci quanto contino poco rispetto alle relazioni e ai clientelismi. Raccontano un Paese che non soltanto non riconosce a chi lavora diritti, salari adeguati, previdenza e welfare, ma che svilisce il valore del lavoro, al fine di comprimerne ulteriormente il costo.”

“Per questo oggi faremo una serie di partite giocando sui paradossi: vince il trofeo chi esce dal campo con un contratto a tempo indeterminato, si sfideranno squadre che insceneranno una guerra tra poveri (ad esempio contratti a tempo determinato contro disoccupati, co.co.co contro partite Iva e via dicendo) e l’arbitro sarà ironicamente un funzionario del centro per l’impiego. A fine partita tutti i giocatori espelleranno simbolicamente il ministro Poletti e le politiche degli ultimi governi in materia di lavoro, gestendo il campo da gioco” – continua Ritmo Lento – “Il nostro obiettivo è aggregare diverse persone attraverso questa forma di socialità per poi dare strumenti utili per affrontare i diversi problemi che si riscontrano nella quotidianità. Non a caso la settimana prossima attiveremo presso il nostro circolo gli sportelli gratuiti di orientamento al lavoro e quello di assistenza legale, Combo e Legal Assist. Tanti piccoli tasselli che andranno a comporre una attivazione sul lungo periodo sui temi del lavoro, per conquistare nuovi diritti, un lavoro dignitoso, piani industriali, una riconversione ecologica della produzione, un reddito minimo, una notevole riduzione delle tipologie contrattuali e tanto altro.”

Circolo Arci RitmoLento

Related Posts